Archivi tag: il primo amore

Il giorno dopo il 25 aprile

Ieri era il 25 aprile, la festa della Liberazione e dell’antifascismo. Poiché mi ero intestardito a viverla per quello che appunto dovrebbe essere – una festa e una commemorazione –, con un piccolo sforzo di volontà ho accuratamente evitato di … Continua a leggere

Pubblicato in Il primo amore, Militanza, Polis | Contrassegnato , , , , , , | 2 commenti

Cinque feste della città di A.

(Fine settimana di caroselli, zucchero filato e autopiste al paese. Così metto qui un racconto non-racconto che avevo postato sul Primo amore qualche tempo fa.) 79 Quand’ero piccolo, nella casa in cui vivevano i miei nonni e mia zia trovavo … Continua a leggere

Pubblicato in Il lavoro della memoria, Scrivere | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il papa cattivo

Ancora su Ratzinger, e quasi dalla sua parte: un mio pezzo lungo lungo sul “Primo amore”. Ma sì, via, lo lascio anche qui sotto. Eccolo. RATZINGER Il crucco brutto e cattivo Ratzinger, il detestabile Ratzinger. Persino a certi cattolici, abituati … Continua a leggere

Pubblicato in Il primo amore, Religione | Contrassegnato , | 2 commenti

La mistica del design

A Milano in questi giorni la “settimana del design”, come se non bastasse già la settimana della moda, che peraltro le è sorella (e consustanziale). Come ha scritto Tiziano Scarpa su un vecchio numero della nostra rivista («Il vitello d’oro», … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il lavoro della memoria

Mi sono permesso di postare sul Primo amore un pezzullo che era già apparso in forma embrionale e in due tranche qui su questo blog, ormai un po’ di tempo fa. Per l’occasione l’ho rinominato “Cose salvate dalla sabbia”. Si … Continua a leggere

Pubblicato in Il lavoro della memoria, Il primo amore, Scrivere | Contrassegnato , | 8 commenti

Dialogo di una bambina e di un comunista

Allucinante ma vero: la realtà supera l’assurdo.

Pubblicato in Polis | Contrassegnato , , | 5 commenti

L’autunno

Cose che finiscono (il governo di sicuro, il berlusconismo non altrettanto, Splinder chissà), cose che crollano (l’Italia, forse, o l’Euro, o l’Ue, insomma una di queste entità storpie e infelici), cose che (ri)nascono (il “Primo amore”, che pareva morto e … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti, Diario | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

L’uomo di Čerčen

Questa l’ho già postata sul Primo amore, un paio d’anni fa. E’ stata scritta nel 2007, fa parte di una cosa più grande (che si può leggere sul blog di poesia di Francesco Marotta, La dimora del tempo sospeso) e … Continua a leggere

Pubblicato in Militanza, Poesia, Scrivere | Contrassegnato , , | 4 commenti

Comin’ back to the sea #3

La città della passione «Invece adesso la piena, e il ronzio che cresceva. La rabbia che avevo covato per anni finalmente si specchiava in altre rabbie analoghe, poteva sfogarsi liberamente, aveva trovato le parole giuste per definirsi e un linguaggio … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ora e sempre resistenza (contro la TAV)

Sui fatti della Val di Susa, sui sassi e sulla violenza la penso così.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , | 3 commenti

Contro i clochard

Per una ridefinizione del concetto di indecenza.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | Lascia un commento

Cammina cammina

Noialtri del Primo amore, esponenti secondo alcuni di una corrente reazionaria tesa a restituire una dimensione auratica alla parola (aaah! sacrilegio!)  e secondo altri improntati alla posa massimalista del "sistema Moresco", abbiamo deciso di farla grossa e fuori dal vaso … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , | Lascia un commento

Sporcarsi la coscienza

[Ho risistemato il post e l’ho messo qui.]

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 2 commenti

Nessuna resa?

Due tre anni fa ho scritto un pezzo per il numero del Primo amore sulla cattiveria in cui dicevo che l’Italia era un paese soffocato dalla propria merda. Era il periodo a cavallo tra la fine del secondo governo-falena Prodi … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , | 3 commenti

I Torbidi

(Appunti sparsi, monchi e sbigottiti) Su proteste e rabbia, qui si possono leggere due brevi riflessioni estrapolate da un mio lungo intervento uscito l'anno scorso sul n. 5 della rivista del Primo amore. Altri due nterventi molto condivisibili: qui e … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento