Archivi del mese: settembre 2016

Samsara 1991

Settembre 1991. Esce Nevermind dei Nirvana. Io faccio la quinta liceo scientifico, ho i brufoli sulla fronte, fumo qualche canna ogni tanto ma a scrocco, ambisco a diventare Kerouac+Ginsberg 2.0, mi riempio la bocca di psichedelia e altre stronzate del … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Il lavoro della memoria, Musica | Contrassegnato , , , , , , | 2 commenti

L’amore e la lotta

John Coltrane intervistato a Tokyo il 9 luglio 1966. Domanda: “Qual è proprio la prima cosa che vorresti esprimere alle persone?”. Risposta: “Io direi amore, per prima cosa, e lottare, come seconda. Anche se in un certo senso vanno insieme”.

Pubblicato in Musica | Contrassegnato | Lascia un commento

Della solitudine

Je suis subtil, silencieux, presque invisible, mais je n’ai pas peur de ce silence, de cette invisibilité. Je suis seul, en quelque sorte. Ça ne me cause aucune douleur. Ils me disent: c’est le désert! At alors? J’aime les déserts, … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Scrivere | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Storie di un millennio e mezzo fa

Leggo la Guerra gotica di Procopio di Cesarea, opera tutt’altro che libresca, e quasi a ogni pagina la mia immaginazione è irresistibilmente indotta e quasi trascinata a ricostruire, come in una specie di volo d’uccello fantastico, l’immenso spazio dell’Italia durante … Continua a leggere

Pubblicato in Storia | Contrassegnato , , | Lascia un commento