Archivi tag: ombelico

Della solitudine

Je suis subtil, silencieux, presque invisible, mais je n’ai pas peur de ce silence, de cette invisibilité. Je suis seul, en quelque sorte. Ça ne me cause aucune douleur. Ils me disent: c’est le désert! At alors? J’aime les déserts, … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Scrivere | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Battaglia a tre

Da piccolo ero più che altro uno sfigato, in particolare da ragazzino: uno sfigato di dimensioni epiche. Da adolescente, per un breve periodo, sono diventato anche uno stronzo, anche se la sfiga non mi ha mai abbandonato. Diciamo che ero … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Stronzate | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Facce, incontri e ricordi (sepolti)

Quando mi capita in mano qualche vecchia foto, la frase che mi sale più di frequente alle labbra è: «Ma dove cazzo saranno finiti tutti gli altri?» (una possibile risposta è qui). Il che la dice lunga, temo, sulla durevolezza … Continua a leggere

Pubblicato in Il lavoro della memoria | Contrassegnato , , , | 4 commenti

Il mestiere reloaded

Visto che, devo dire con mia sorpresa, più persone mi hanno chiesto lumi sul mio post(icino) dell’altro giorno, l’ho riletto (avendolo scritto di getto, senza ragionarci sopra, appena prima di pranzo, mentre la cotoletta veniva pronta). Ebbene, in effetti rileggendolo … Continua a leggere

Pubblicato in Scrivere | Contrassegnato , , , | 2 commenti

In my craft or sullen art

1. Birth by water Da persona completamente digiuna di poesia eccetto quella liofilizzata che mi insegnavano a scuola e che disprezzavo con grande fervore, ho cominciato a scribacchiare versi intorno ai quindici anni senza reale ispirazione. Per la verità non … Continua a leggere

Pubblicato in Pezzi grossi, Poesia, Scrivere | Contrassegnato , , | 5 commenti

All'amato sé stesso dedica questo post l'autore

Avevo persino considerato di chiudere un’altra volta i battenti, e in modo definitivo, ma la morìa dei blog e le migrazioni di massa verso le spiagge plasticose dei social network – ma perché poi bisogna sempre usare l’inglese? chiamiamoli come si … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , | 3 commenti

Prima di fare i conti con gli anni Zero

Cercavo di fare un elenco delle cose degne di memoria accadute negli anni Zero, da una parte la Storia grande dall’altra la mia piccola storia privata, e mi sono reso conto con stupore che della prima mi ricordo quasi soltanto … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , | 2 commenti

Les méduses du sommeil

Dans mon Antarctique personnel je n’ai même pas le temps d’attendre. Le lait en poudre est mon arme de distraction. Aux angles morts des yeux je consume les méduses du sommeil et on m’appelle la nuit pour savoir où en … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Scrivere | Contrassegnato , , , | 1 commento

432 mesi e un ombelico

Oggi è il compleanno di Paul McCartney – che suona il basso ed è mancino come me, e nonostante sia il più odiato dei Beatles, dei Beatles non era certo il più stronzo e il meno dotato (certamente era meno … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 4 commenti

Soffia il vento tra le mura sbrecciate di questo blog. Tra un po’ assomiglierà a una vecchia casa diroccata nella brughiera. Ogni tanto mi dico che, in fondo, quello che avevo da dire l’ho già detto, in tutti questi anni. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , | 11 commenti

Appunti di marzo

Normal 0 14 Normal 0 14 (e una domanda preliminare sulla sopravvivenza di questo blog)     Non è che non abbia tempo di scrivere, è che non ho tempo per pensare. E sarà sempre peggio, per mesi e mesi. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , | 6 commenti

Memoria

Mettendo ordine tra i miei quadernini – quelli che con qualche discontinuità e interruzione dal 1991 mi accompagnano in borse, zaini e tascapani (insomma, il mio sostituto ibrido di agenda e diario intimo) – ho riletto l’appunto che trascrivo qui … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , | 1 commento

Tunga Penetrans

Cordless mi ha chiesto cosa significa “Tunga”. È una storia lunga (non è vero, era solo per fare rima), la riassumo qui anche se non so se a chi possa interessare. Ma chissà, in fondo è un retroscena che non … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 15 commenti

Ma in fondo la mia vita è piena d’amore – in tutti i sensi – e non dovrei lamentarmi troppo. * Per Elos: Tunga, “l’uomo che ha deciso di vivere per sempre nel profondo della foresta, difendendo i suoi amici … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , | 3 commenti

I giorni in marcia, piove e poi c’è il sole e poi di nuovo piove ma presto che lo si voglia o no sarà l’estate. Giugno è il mese più bello, il numero-capolavoro del cabaret delle illusioni. Lo possono capire … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , | 2 commenti