Archivi del mese: marzo 2012

Di ciò che porta con sé la primavera

Questa roba sono appunti per un «Polittico della memoria a tradimento», marzo/aprile 2011, mai più ripresi in mano. 1. La primavera a tradimento Ce vendredi les souvenirs de loin venus rampent sur le fond des ciels d’étain … Nell’ora in … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Scrivere | 1 commento

Xōchicuīcayōtl

Come una fiammella tenace che arde nel buio, come una spina nel fianco del buio. Che sia come dire al buio: “Tu vincerai sempre ma non riuscirai a sconfiggermi, non riuscirai a spegnermi”. Altrimenti è solo schiuma, feccia disgustosa, frastornante … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , | 2 commenti

Apoteosi della pecorella

Quanta retorica di merda sul bravo carabiniere bravo poliziotto che fa il suo dovere, figlio d’operai servitore della patria ecc. ecc. devoto alla causa che mangia a orari impossibili e si espone alla gogna degli insulti acab e così via, … Continua a leggere

Pubblicato in Merdaglia, Polis | 2 commenti