Archivio dell'autore: Sergio Baratto

Chasin’ Trane

Stamattina vado sotto il diluvio a vedere il documentario su Coltrane, “Chasing Trane”, in quel posto abbastanza orrido che è il nuovo Anteo. Dopo una fila sovietica in mezzo ai marmocchi (grazie alla quale posso constatare che davvero esistono genitori … Continua a leggere

Pubblicato in Musica | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Lo smottamento delle cose

Siamo abituati a pensare ai cambi d’epoca sulla base di riferimenti temporali un po’ legnosi (gli anni Sessanta, gli anni Settanta ecc.: a volte hanno senso, a volte meno) o di eventi memorabili nel bene o nel male. Invece spesso … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti, Diario, Il lavoro della memoria | Contrassegnato | 1 commento

Il culmine della creazione

Pedalavo nella scighera lungo il canale. Nessuno intorno, solo una comitiva di ciclisti fluorescenti che è subito scomparsa all’orizzonte e il solito vecchietto con la bici sderenata, anche lui presto inghiottito dalla foschia. A un certo punto mi sono ritrovato … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Religione | Contrassegnato | Lascia un commento

Good Old Soul

Tina Brooks, True Blue, 1960, Blue Note. Mi sono procurato questo album a un prezzo irrisorio. È meraviglioso e suonato da dio: hard bop purissimo. Se cerchi l’avanguardia: non ce n’è. Se cerchi della gran musica: eccola. Inoltre ha una … Continua a leggere

Pubblicato in Musica | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

A place to call my own

Una sera di quest’estate tornavo a Milano da solo in macchina, dopo aver passato un pomeriggio a pedalare in campagna. Guidavo lungo la provinciale, a destra il Naviglio a sinistra i campi e la ferrovia (che si svela solo quando … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Musica | Contrassegnato , , | 2 commenti

Le due estati

La sensazione strana, anche dolorosa, finanche lacerante, di vivere contemporaneamente su due piani di realtà incompatibili, disarmonici. Come mettere insieme due mondi alieni e ostili l’uno all’altro, come materia e antimateria che s’annichilano a vicenda – da una parte questa … Continua a leggere

Pubblicato in Diario | Contrassegnato | 2 commenti

Il sinonimo di “pietista” nel XXI secolo

“Pietismo” e “pietista” erano termini usati in senso dispregiativo nell’Italia fascista degli anni delle leggi razziali. I “pietisti” erano quegli italiani (ovviamente “ariani”) che provavano sentimenti di pietà e di simpatia per gli ebrei. «Bisogna reagire contro il pietismo del … Continua a leggere

Pubblicato in linguistica, Polis, Storia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il giorno dopo il 25 aprile

Ieri era il 25 aprile, la festa della Liberazione e dell’antifascismo. Poiché mi ero intestardito a viverla per quello che appunto dovrebbe essere – una festa e una commemorazione –, con un piccolo sforzo di volontà ho accuratamente evitato di … Continua a leggere

Pubblicato in Il primo amore, Militanza, Polis | Contrassegnato , , , , , , | 2 commenti

Quello che dovrei fare, quello che devo

Mi dicono che non sono bravo ad autopromuovermi. Che devo imparare a vendermi meglio. Anzi che devo imparare a vendermi e basta. Tipo: «Impara almeno a fare il piacione sui social, c’è gente che ha fatto così e adesso [nome … Continua a leggere

Pubblicato in Scrivere | Contrassegnato | 3 commenti

Musica sacra

Per il mio Natale.

Pubblicato in Musica, Opere di genio, Religione | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Athair

Nei tuoi occhi mi sono sempre tuffato come in un cielo sicuro e nel naso portavo il tuo odore come una preghiera E veleggiavi come un galeone della Provvidenza quando il giorno finiva in vapori di legumi e la musica … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Scusi, dov’è il bar?

Oggi mi sento più o meno così. Lascia perdere il testo (molto bello, peraltro). Prendi la musica, prendi questo breve struggente malinconico assolo di chitarra, che suona come una domenica pomeriggio uggiosa d’autunno. Fa’ che sia l’autunno del 1983, lo … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Musica | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Georgia, se mai passassi di qua, sappi che mi mancano le tue parole e il tuo blog, a cui – da vecchio blogger della web-era passata – ero molto affezionato.

Pubblicato in Appunti | Contrassegnato | Lascia un commento

Narrazione fasulla vs aritmetica

Tutte queste analisi e riflessioni intelligenti talvolta intelligentissime sul trump frutto della marea populista, della rabbia degli esclusi, dell’odio per l’élite, della vampa antisistema… Eppure da giorni sto lì, rigido come un baccalà, a guardare i numeri, e mi pare … Continua a leggere

Pubblicato in Polis | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Sinistri sinistri

Conosco compagni così ideologicamente puri e moralmente intransigenti che, se anche i due candidati alla presidenza fossero Carlo Marx e Federico Engels, direbbero lo stesso: “Fanno schifo tutti e due”.

Pubblicato in Merdaglia, Polis | Contrassegnato , | Lascia un commento