Archivi categoria: Poesia

Athair

Nei tuoi occhi mi sono sempre tuffato come in un cielo sicuro e nel naso portavo il tuo odore come una preghiera E veleggiavi come un galeone della Provvidenza quando il giorno finiva in vapori di legumi e la musica … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Quindici anni, ieri

Non è cambiato niente niente più sarà com’era le case franano le borse reggono chi piange i morti chi un po’ se la sono cercata chi ama le bestie chi i terroristi chi i bambini io preferisco il boato del … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Per la notte in arrivo

E poi medicine antrace lunghe scie di luce ciecamente avanzavamo nella carne del tempo scartavetrandoci le dita fino all’osso E quando i feti nei ventri scalciavano per uscire a trovare piccoli inferni in polimeri plastici rubinetterie idrocarburi volentieri quelle gozzoviglie … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Polis | Contrassegnato , | 8 commenti

Una sera d’autunno del Medioevo

(Scritte tra il 2005 e il 2007. Dieci anni o quasi e sentirsi ancora immersi nella stessa merda.) Una sera d’autunno del Medioevo Al massacro come a una festa e senza perdòno se divampano le fiamme le spegneranno a sputi … Continua a leggere

Pubblicato in Merdaglia, Poesia, Polis, Scrivere | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Death by Water

Phlebas the Phoenician, a fortnight dead,   Forgot the cry of gulls, and the deep sea swell And the profit and loss.                                        A current under sea Picked his bones in whispers.  As he rose and fell He … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Polis | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Not hollow, not yet

Rileggere i miei deliranti, ridicoli, patetici diari dei diciassette-diciott’anni è penoso ma anche istruttivo, anzi benefico. Perché, tolta la cianfrusaglia, le chiacchiere, le pose, gli artifici puberali, tolto il rimpianto per ciò che sarei/sarebbe potuto essere e non sono/è stato, … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Poesia | Contrassegnato | 1 commento

Umbrìa d’omm, de sogn disaster

Sa sbranen, vün cun l’alter sa massacren i dì d’inverna – sang de temp, gris laster de carisna, ferr e nìvul e matìnn d’eterna piöva in duve, cume besti ancestral sgunfi de pagüra e pienn de famm, per i strad … Continua a leggere

Pubblicato in linguistica, Poesia, Scrivere | Contrassegnato | Lascia un commento

«I mondi volano. Gli anni volano. Il vuoto»

I mondi volano. Gli anni volano. Il vuoto universo si specchia nei nostri occhi bui. E tu, anima stanca, anima sorda, riparli sempre di felicità. Cos’è la felicità? Le frescure serali nell’orto che imbruna, nel folto dei boschi? Oppure le … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | 1 commento

Settembre

A Remo È meglio crepare nel sole o in un giorno di pioggia Una scia che si spegne nel cielo azzurrino e non lascia traccia nella storia Di collina in collina il vecchio celta portava sacchi d’erba tagliata uno per … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Scrivere | Lascia un commento

Istruzioni agli insorti di Libia

L’eroe romantico del terzo mondo si consuma, è noto, previa sconfitta Perciò, Farid, trapassi al ralenti buttando sangue sulla sabbia fine per mano d’immondo tiranno armato dagli industriali di Roma o Bisanzio Lasci che la ricordino con occhi gonfi di … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Polis | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Speranze avventizie morteposticipi mi aggrappo a fedinfanti e dee madonne invoco una salvezza spinacristi e mi innamoro della vita intera persino del suo sterco anche la merda in limine mortis ha un buon profumo

Pubblicato in Poesia, Religione, Scrivere | Lascia un commento

Nel mio lacero collo infileresti il tuo dito profumato buon Gesù caveresti con l’unghia tua santa la spina Signore verresti a portar mattino? Mi basta una carezza e io sarò salvato

Pubblicato in Poesia, Religione, Scrivere | Lascia un commento

Buone

Ho riletto le (poche) poesie che ho scritto negli ultimi due anni. E sì, ce ne sono diverse buone.

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Bruciare in rete

La situazione imporrebbe un gran bla bla di politica, lo so. Proprio per questo evito come la peste di parlare a caldo (e a vanvera) delle elezioni e parlo piuttosto dell’onore con cui, grazie alla generosità del suo artefice Francesco … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Scrivere | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Versi

Chiusi gli occhi di carne al buio l’anima semplicetta salpa senza ritorno come al crepuscolo un naviglio galileo uscito in cerca di pesci sotto una pioggia nera – e Dio è la stella che distante luccica in alto a sinistra … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento