Trenta film 1: Alien (1979)

Quando Alien uscì in Italia, alla fine del 1979, se ne fece un gran parlare sui giornali. Mia zia andò a vederlo al cinema e ne rimase così colpita che, durante le nostre consuete passeggiate domenicali nei boschi del Ticino, me lo raccontò in termini entusiastici, senza risparmiare i dettagli più cruenti. Essendo io all’epoca seienne e non avendo ancora sviluppato alcuna forma d’odio per gli spoiler ne rimasi profondamente affascinato. Vi tornavo di continuo, chiedendole di raccontarmelo daccapo con sempre più dovizia di particolari, al punto che in breve fu quasi come se lo avessi già visto. Di fronte a una simile passione, mia zia a Natale non poté che regalarmi un meraviglioso libro sulla lavorazione del film, edito in Italia da Mursia, ricco di immagini e fotografie (alcune invero truculente). Il volume, piuttosto sfatto, vive ancora in una delle mie librerie. In quarant’anni, credo di averlo sfogliato migliaia di volte, fino imparare a memoria ogni singola illustrazione. È uno dei libri cui tengo di più, un vero tesoro. Se siete come me degli appassionati del film e vi capita di intercettarlo in qualche sito di libri usati, prendetelo senza esitazioni.
L’alieno immaginato da HR Giger in ispecie catturò la mia immaginazione. Ne ero attratto in maniera quasi erotica. Mi ossessionava a tal punto che presto cominciai a disegnarlo compulsivamente. All’epoca disegnavo tantissimo, e quasi soltanto quattro soggetti: squali, scheletri, dinosauri e Alien.

Quando mesi dopo il film arrivò ad Abbiategrasso, mia zia finalmente portò me e mia sorella a vederlo.
Era decisamente un’altra epoca: la cassiera non si scompose nel vedere due bambini di sette e cinque anni, e staccò i biglietti con nonchalance.
Quella prima visione di Alien rimane uno dei momenti fondanti della mia vita.
Superfluo dire che mi spaventai a livelli quasi insopportabili. Quanto a mia sorella, passò il tempo a masticare un lembo della gonna: alla fine della proiezione era tutto ciancicato e fradicio. Io mi alzai a stento dalla poltroncina, perché le gambe mi tremavano incontrollabilmente.
Uscimmo a riveder la luce che eravamo due cenci lividi, ma che meraviglia! Che memorabile miscuglio di terrore puro e pura esaltazione!

Da allora ho rivisto Alien mante fiate sempre traendone immenso diletto. È un capolavoro del cinema nonché, a mio parere, il capolavoro di Ridley Scott, che antepongo perfino al pur stupendo Blade Runner. Ed Ellen Ripley è la mia eroina preferita in assoluto (con ciò comrendendo personaggi maschili e femminili): di un livello di figaggine ineguagliabile.

Questa voce è stata pubblicata in cinema, Il lavoro della memoria, Opere di genio e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Trenta film 1: Alien (1979)

  1. Sergio. ha detto:

    Ricordo bene la tua passione per Alien. Ne disegnavi di fantastici. E che bello andare al cinema in quegli anni! Il Nuovo con le poltroncine di legno, o quello di San Pietro, più piccolo ma dove potevi scegliere tra platea e galleria. L’atmosfera per me inconfondibile del sabato pomeriggio, la fila al botteghino, l’intervallo a comprare le patatine al bar. E i film, ovviamente. Alien, ma anche molti altri che abbiamo visto nelle nostre piccole sale di provincia e sono poi entrati nella storia del cinema.

  2. Sergio Baratto ha detto:

    Vero! Al Corso da piccolo ho visto – oltre a Alien – anche il primo Guerre Stellari, nonbché un paio di quei film assurdi tipo Goldrake contro Mazinga che facevano allora incollando abusivamente pezzi di puntate dei cartoni animati… Invece al Nuovo mi sono sparato diversi Bud Spencer + Terence Hill nonché I predatori dell’arca perduta. I tardi settanta/primi ottanta nel mio ricordo sanno di patatine nel sacchetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...