Compleanno 74

Oggi mi sono infilato le calze
partendo dal piede destro
anziché da quello sinistro

Ho capito che stava succedendo
qualcosa di nuovo di inedito
dal senso di stranezza e di fatica

L’istinto mi diceva ricomincia
invece mi sono sforzato
di proseguire contro natura

Questa dev’essere la prima volta
pensavo da quando ho imparato
a infilarmi le calze da solo

Ma quando è capitato? di sicuro
negli anni settanta in via Galli
prima della bici e del trasloco

Ipotizzo tra i quattro e i cinque anni
ovvero tra il Settantasette
e il rapimento di Aldo Moro

E chi me l’ha insegnato? Mio papà
probabilmente una domenica
mattina prima di andare a messa

Nel mio ricordo è quasi sempre lui
che mi insegna a fare le cose
e mi spiega le cose da fare

Le leggi le meccaniche le tecniche
e le parole per indicarle –
questo è il piedino questo il suo calzino

Da allora a mia insaputa metto in pratica
i suoi procedimenti i suoi sistemi
più o meno in ogni caso della vita

E quando poco fa mi sono alzato
non per niente ho indossato i calzoni
dopo aver inguainato i piedoni

Fuori dalla finestra sta soffiando
un vento gelido di tramontana
e il cielo è blu senza una nuvola

Tra otto giorni mio padre compie gli anni
è un vecchio signore gentile
con le sopracciglia un po’ cespugliose

Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...