Storie di un millennio e mezzo fa

totila_fa_dstruggere_la_citta_di_firenzeLeggo la Guerra gotica di Procopio di Cesarea, opera tutt’altro che libresca, e quasi a ogni pagina la mia immaginazione è irresistibilmente indotta e quasi trascinata a ricostruire, come in una specie di volo d’uccello fantastico, l’immenso spazio dell’Italia durante quei tre decenni oscuri e remoti. Le rovine dell’impero, la regressione della vita civile, le vestigia di un passato i cui nomi sono sempre più fievoli echi e nomi nudi… Ecco, siamo nel cuore di tenebra del secolo forse più tragico della storia italiana, tra la fine calamitosa dell’età tardoantica e il brutale inizio del lungo Medioevo: il VI secolo, l’epoca che più di ogni altra si merita l’appellativo di era oscura. E mi figuro la vita degli uomini a Roma o Napoli assediate dai Goti o dai Bizantini, nelle campagne razziate dell’Emilia Romagna, nelle antiche città romane, ridotte a spettri di una gloria ormai spenta, o nelle strette valli appenniniche tra i phylakteria di Belisario o Narsete… Milano distrutta e tutti i suoi abitanti massacrati…
Millecinquecento anni ci separano da quelle vite, quasi nulla si sa di loro, come parlavano, come si chiamavano, cosa sognavano, cosa pensavano. E’ una piega semisepolta e quasi inesplorata della Storia.

Questa voce è stata pubblicata in Storia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...