Id quo maius cogitari nequit

Dopo la pioggia la città si sveglia appiccicosa. Gli scarafaggi galleggiano morti nelle pozzanghere sui marciapiedi dei controviali, dalle persiane ancora abbassate delle finestre ai piani bassi filtrano rumori di televisioni accese. L’afa sale dall’asfalto ancora umido, ricopre la pelle dopo pochi passi, è domenica mattina in questa minuscola porzione di terraferma, su questa fragile sfera che ruota nello spazio intorno alla nana gialla di seconda generazione chiamata Sole, un puntolino periferico e neanche tanto luminoso in un braccio secondario della Via Lattea, una delle galassie che compongono il Gruppo Locale; e il Gruppo Locale non è che una parte del Superammasso della Vergine, un’entità cosmica di cui è difficile concepire la vastità e che pure è solo una piccola parte – lo 0,1 per cento della massa totale – del Complesso di superammassi dei Pesci-Balena, la cui estensione trascende di gran lunga la nostra immaginazione. Ma anche il Complesso di superammassi impallidisce di fronte alle tre megastrutture dell’universo finora osservate: la Grande Muraglia, la Grande Muraglia di Sloan e il gruppo di buchi neri supermassicci noto come Ammasso di Quasar Huge-LQG. E tutte queste megastrutture sono come continenti stretti tra colossali vuoti e supervuoti che forse non sono altro che impronte di altri universi paralleli al nostro causate da una correlazione quantistica.
Se così fosse, il nostro universo sarebbe solo uno degli incalcolabili universi del multiverso.

Questa voce è stata pubblicata in Religione e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...