Nel mio lacero collo infileresti
il tuo dito profumato
buon Gesù
caveresti con l’unghia tua santa la spina
Signore verresti a portar mattino?
Mi basta una carezza
e io sarò salvato

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Religione, Scrivere. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...