Condividere il pane (e il campo di battaglia)

Il cristianesimo è così profondamente radicato in Italia da offuscare persino le indagini linguistiche. Succede per esempio con l’etimologia della parola “compagno”, che è notoriamente gravida di significati e sottintesi politici. Di essa si dice che derivi da un basso latino “companio”, ovvero “cum-panis”, con chiaro riferimento alla condivisione del cibo (del pane, l’alimento per antonomasia). E qui più di un pubblicista cattolico, smanioso di sottrarre all’odiato comunista il possesso morale del termine, ha voluto vedervi un legame con il sacramento dell’Eucaristia. Il pane condiviso che rende “compagni” sarebbe quello della Comunione, il Corpo di Cristo. L’origine della parola sarebbe perciò religiosa.

Tuttavia, trovo nel primo volume del Vocabolario delle istituzioni indoeuropee (capitolo ottavo, La fedeltà personale) di Émile Benveniste un’interessante osservazione che mi pare demolisca completamente questa interpretazione in chiave cristiana. Secondo l’insigne linguista, “companio” è un probabile calco del termine gotico gahlaiba (del resto, la corrispondenza è perfetta: ga = cum, hlaiba = panis), che è a sua volta sinonimo di gadrauhts, “soldato”.
Niente Eucaristia, dunque, semmai puzzo di attendamenti e campi di battaglia (il che forse dispiacerà a qualche pacifista). Quanto all’epoca in cui la parola latina sarebbe nata, sembra di poter ipotizzare come estremi temporali il IV secolo (quanti goti arruolati nelle legioni?) e la dominazione gotica in Italia (fine V-inizio VI secolo).

Questa voce è stata pubblicata in linguistica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Condividere il pane (e il campo di battaglia)

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. elos ha detto:

    (ma che significa reblogged this on i cittadini prima di tutto ?)
    Detto ciò, trovare questa prova schiacciante delle origini battagliere di “compagno” come avviso di prima pagina, permette al mattino un giorno più incazzoso e lucente (quella cazzosità luminosa di certi confini, di certo pane spezzato al fronte, di certa rabbia feconda). E mi piace anche l’immagine di te che da anni scartabelli tutti i possibili dizionari indioeuropei in una stanzetta isolata dal resto del mondo piena di fogli appunti, mappe e righelli per trovare finalmente la prova ultima che mette fuori gioco una volta per tutte le dannate (e dannose) orgini cristiane.

  3. laura ha detto:

    Espropriati anche di questa parola che sembrava così bella.
    laura

  4. Sergio Baratto ha detto:

    La parola resta bellissima e io continuo a usarla, con la parsimonia che si merita: non si dà del “compagno” al primo che capita! ;-).

  5. Sergio Baratto ha detto:

    @Elos: in effetti è andata più o meno così :-)

  6. Dreiser Cazzaniga ha detto:

    lectio dificilior

  7. Sergio Baratto ha detto:

    Per la precisione, Benveniste scrive: «La formazione di gadrauhts si ripete in gotico nel sinonimo gahlaiba “su-stratiotes, compagni d’armi, camerati”, alla lettera “chi divide lo stesso pane”. Sembra evidente che tra il got. ga-hlaiba e il lat. companio vi sia una stretta relazione; uno dei due è calcato sull’altro. Probabilmente gahlaiba è l’originale e companio l’imitazione».

  8. gianni biondillo ha detto:

    In pratica il pane che si condivide non è quello eucaristico, ma quello del sostentamento prima della battaglia, giusto?

  9. Sergio Baratto ha detto:

    O anche solo e semplicemente quello del rancio quotidiano. Però sì, se l’interpretazione di Benveniste è giusta, il senso è quello.

  10. georgiamada ha detto:

    il dizionario etimologico di Giacomo Devoto riporta quello che dici tu e specifica che companio è un calco sul gotico gahlaiba.

  11. Sergio Baratto ha detto:

    Quel copione di Devoto! :-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...