Il fango che sopravvive alle ere

Il senato ridotto a una sentina, a un ignobile mercato di favori e delazioni, l’autorità senatoriale infangata da figuri osceni, eletti in quanto lacché del potere o per i loro soldi sporchi e i loro loschi maneggi. Infami delitti politici commessi nell’indifferenza generale e destinati a rimanere impuniti. Il capo del governo – una personalità patologica, sordida, affetta da delirio narcisista, un pervertito dedito alle orge più sfrenate. Tirannico feroce, ciclotimico. Un’élite becera e senza scrupoli, arroccata nei quartieri più ricchi delle città. Ovunque, fuori da lì, un’immensa miseria nera e una plebe ottusa, canagliesca, sempre pronta a cedere al più forte, a linciare il più debole…  E sempre vincitori i prepotenti, i viziosi, i criminali, sempre schiacciati gli onesti, i giusti, i buoni…
Tutte cose che si possono leggere, tra gli altri, in Tacito.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...