Dieci luoghi comuni odiosi e già infinite volte sputtanati…

…ma che inspiegabilmente continuano a tornare a galla manco fossero stronzi di polistirolo:

1a. I prosatori italiani non sono adatti alle grandi lunghezze
1b. I prosatori italiani eccellono (solo) nella forma breve

2a. Non esistono più grandi scrittori
2b. Non viene pubblicato nulla di memorabile da xxx (a scelta: gli anni 60/70/80/altro)

3a. Il romanzo è morto
3b. Il romanzo è superato

4a. Tutto è già stato scritto
4b. Tutto è citazione

5a. Tutti scrivono poesie ma nessuno legge la poesia
5b. Tutti hanno una raccolta di poesie nel cassetto

6a. Oggi l’unica forma letteraria degna di nota è la saggistica
6b. Oggi l’unica forma letteraria degna di nota è la critica letteraria

7. La forma frammentaria, aforistica, incompiuta è l’unica oggi degnamente percorribile

8. Gialli svedesi ossia noir scandinavi nonché thriller vichinghi (ma domani potrebbe essere il chick lit sino-tibetano e dopodomani il goth romance malgascio o lo steam porn arabico.)

9. Romanzi fumetti film sceneggiati noir italiani con sullo sfondo servizi segreti deviati e stragi di stato

10. Non deve mancare l’ironia (anche in negativo: “Pretenzioso e assolutamente privo di ironia…”)

Questa voce è stata pubblicata in Letteratura, Scrivere e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Dieci luoghi comuni odiosi e già infinite volte sputtanati…

  1. aitan ha detto:

    Trovo particolarmente odiose le 2, le 3, le 5, la 8 e la 9.Sul resto, si può discutere.

  2. anonimo ha detto:

    Geniale sergio! è vero con contenuti vari, sono formule che tornano regolarmente. D'altro canto, per capire l'autoreferenzialità di buona parte del panorama culturale nostrano basta leggere alcune (mega)discussioni fra "addetti ai lavori" apparse utlimamente in rete.Bel decalogo, comunque, complimenti.A.

  3. razgul ha detto:

    Grazie, A.

  4. razgul ha detto:

    @Aitan: sono anni che divergiamo sull'ironia (-:

  5. elos ha detto:

    Aggiungerei la 11:11a  leggere  libri (solo) per poterli citare / leggere citazioni per poter evitare di leggere i libri11b  il citazionismo come masturbazione collettiva

  6. anonimo ha detto:

    Voglio lo steam-porn arabico!  Soprattutto perché il concetto arabico di "porno" è "donna in bikini che si tira l'elastico delle mutandine".M'immagino romanzi pieni di donne velate con mutandine steampunk._Gabi_

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...