Appunti di marzo e aprile

Leggo – su un settimanale di quelli nati per veicolare pubblicità e che dopo quattordici anni trascorsi a pubblicizzare merce si autocelebrano facendo finta di non essere settimanali nati per veicolare pubblicità – che la ministra Meloni individua come spartiacque della sua vita la strage di via D'Amelio. All'epoca, dice, era quindicenne; l'uccisione del giudice Borsellino fece tabula rasa dell'allora ingenua ragazzina quindicenne e la spinse a darsi alla politica.
Nobilissimo impulso e ammirevole movente, ma qualcuno le ricordi che attualmente milita nello stesso partito del senatore Dell'Utri.

*

«Ne abbiamo abbastanza dei terroni e degli extracomunitari, è per questo che la Lega Nord vince le elezioni. Gli stranieri sono venuti qui per rubare e vivere alle nostre spalle». Così un'elettrice lumbarda, intervistata dalla Provincia pavese, che in due frasi spiega le ragioni del successo della Lega forse con poco bon ton ma certo con più verità delle raffinate e – in fondo – omertose analisi che si leggono adesso sui giornali.

*

Per dire: che senso ha ripetere a pappagallo come fanno tutti che la Lega vince perché a differenza di altri partiti ha saputo radicarsi sul territorio?
Ok, d'accordo, ma questo non spiega ancora niente. Non spiega la sostanza diquesto radicamento. Bisognerebbe forse domandarsi in cosa consista questoradicamento. Forse sul razzismo, sull'egoismo gretto e bottegaio e sulla cattiveria?

*

Il PD non è perdente, è "diversamente vincente".

*

Sì, può essere – non è certo, ma può essere – che il "prodotto" Berlusconismo cominci a mostrare i primi segni di declino. Ma, se anche fosse, il prodotto politico-ideologico destinato a sostituirlo nei gusti degli elettori/consumatori potrebbe non essere migliore, ma amzi rivelarsi ancora più terribile.
In altre parole, il berlusconismo potrebbe non essere il peggio che abbiamo visto.

*

Domenica mattina, come cantavano un tempo i Velvet Underground. Alle otto in punto apro le imposte. Il cortile è deserto, a presidiare l'alta e solitaria magnolia che ci fa da asse del mondo restano solo i cassonetti della raccolta differenziata, lucidi d'acqua e immobili come piantoni giudiziosi. L'intrico di biciclette per lo più abbandonate ad arruginire fa il resto, imitando come può il filo spinato e i cavalli di Frisia.
Piove e l'aria sa di fritto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Appunti di marzo e aprile

  1. Cordless ha detto:

    Che bella l'associazione biciclette abbandonate- cavalli di frisia. Chissà di che tipo di magnolia si tratta. Pazienta la fioritura, il profumo  persistente copre persino l'odore di fritto.

  2. razgul ha detto:

    Credo, viste le dimensioni, che si tratti di una magnolia grandiflora.Nel cortiletto della scuola in cui ho fatto la prima e la seconda elementare ce n'erano diverse, me le ricordo alte alte ma evidentemente ero io molto piccolo e loro dovevano essere di un'altra varietà più bassa. Una mia compagna mi fece vedere come si poteva, prendendo una foglia di magnolia, costruire un'astronave. Fu una folgorazione, tant'è che me ne ricordo ancora.

  3. Cordless ha detto:

    La conosco bene allora. Ha dei fiori che assomigliano a quelli di Loto con i petali  carnosi, vellutati e profumati. E' così bella che dura solo un giorno poi imbrunisce e perde l'odore. Con due foglie ci facevo una barchetta a vela.

  4. anonimo ha detto:

    Io ne sono certa, che quello che abbiamo visto sino ad ora non sia affatto il peggio. Il peggio deve ancora venire. E ci sarà anche il peggio del peggio del peggio.Una rivoluzione culturale, questo servirebbe. Sole-elos

  5. elos ha detto:

    (ho appena sognato che mi cambiavano nome in : Serio Baratto. E dicevano: ci si prenda un po' in giro, suvvia!)Serio Sole Baratto

  6. razgul ha detto:

    Il sole è una cosa seria!

  7. elos ha detto:

    Il Serio é una cosa al Sole!

  8. razgul ha detto:

    Assolata serietà.

  9. elos ha detto:

    Solarità asserite.

  10. razgul ha detto:

    Solatii asserti, allora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...