«Le canaglie rimpiangeranno sempre Nerone» (Tacito, Storie I, 16).

Durante le vacanze di Natale di otto anni fa, in periodo travagliato della Storia, ho letto gli Annali e mi sono salvato. Il travaglio della Storia continua anche ora, così ho incominciato le Storie.

«Già tutta la plebaglia, mescolata agli schiavi, riempiva il Palazzo, chiedendo in un chiasso disordinato la testa di Otone e la morte dei congiurati, come se al teatro o al circo reclamassero un divertimento, ma senza una scelta vera, senza sincerità: lo stesso giorno avrebbero preteso il contrario con altrettanto accanimento. Era ormai una tradizione adulare qualsiasi principe con sfrenate acclamazioni e inconsistenti entusiasmi» (Storie I, 32).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. aitan ha detto:

     Io quest’anno, ho riletto i lirici greci, trovando specchi e insegnamenti soprattutto in Teognide. Sono poi anni che rivedo il presente tragicamente riflesso nelle parole di Marco Aurelio.

  2. aitan ha detto:

     Tragicamente, ma anche consolatoriamente, volevo dire. Perché a volte si ha bisogno di una pausa anche nella rabbia che dovrebbe smuovere il ristagno.

  3. razgul ha detto:

    Marco Aurelio è, come si diceva una volta, il mio livre de chevet (lo era anche di Cechov, ma non oso paragonarmi al grandissimo Anton Pavlovich). E direi piuttosto che è consolante, non consolatorio. Ma il senso è quello, sì, anche per me.

  4. aitan ha detto:

    Visto che è anche un tuo livre de chevet  ti mando un altro mio florilegio dei pensieri di MA: aitan.tumblr.com/tagged/Marco%20Aurelio.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...