Soffia il vento tra le mura sbrecciate di questo blog. Tra un po’ assomiglierà a una vecchia casa diroccata nella brughiera. Ogni tanto mi dico che, in fondo, quello che avevo da dire l’ho già detto, in tutti questi anni. C’è già tutto quello che penso della vita, dell’arte, della politica, di come vanno le cose nel mio paese e nel mondo… Ma l’ho chiuso già una volta, la seconda sarebbe un bis ridicolo. Perciò lo grazio. Tanto più che, in passato, quando ho scritto "non scriverò più niente per un po’", sono sempre stato quasi immediatamente travolto da una irrefrenabile logorrea scrittorio-diaristica. Quindi, se questo perverso meccanismo psichico persiste, domani ricomincerò a postare papiri con scadenza giornaliera.

A parte tutto, la quotidianità si prende gran parte del tempo, e la scrittura si fa un miraggio. Se dio vuole (ma anche se non vuole), forse questa estate riuscirò a ritagliarmi qualche piccolo spazio. Ma le cose che mi piacerebbe scrivere sono tante, troppe. Ci sono una steppa, un vangelo apocrifo, una cosa sui libri che esplodono, una storia intricata di preti che sparano, fotomodelle cannibalizzate e ratti nichilisti…

Mentre scrivo queste righe, mia figlia si molleggia seduta sulle mie gambe, fuori è una bella giornata appena partorita e, dopo un maggio orrido di febbri, emicranie e innumerevoli altri disturbi che mi hanno regalato una poco onorevole fama di ipocondriaco, mi sembra di stare un po’ meglio.
Così, anche se tutt’intorno non esiste più nessuna speranza, oggi voglio starmene tranquillo e fare le mie cose quietamente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a

  1. elos ha detto:

    Che bella sarebbe, frère, la storia dei preti che sparano e i libri che scoppiano!
    Ed é delicata questa pagina,quando non esiste più speranza, ma resta la piccola tranquillità delle cose. Io oggi me ne vado al mare.
    Un abbraccio

  2. Cordless ha detto:

    Un vangelo apocrifo, sarebbe il secondo in circolazione, potrebbe essere rischioso, visto la fine che fece il primo. Meglio scrivere di modelle cannibalizzate da ratti nichilisti, mi sono permessa un accorpamento che potrebbe non essere casuale. Buon riposo allora.

  3. razgul ha detto:

    In realtà il “vangelo apocrifo” doveva (dovrebbe?) essere un’espansione del pezzo che ho scritto per il prossimo numero del PA.

  4. razgul ha detto:

    …e i libri che scoppiano potrebbero andare per il post-prossimo numero…

  5. anonimo ha detto:

    Questo post ha un buon ritmo e respiro.
    Ancora.

    Elx
    http://www.kalix.ilcannocchiale.it

  6. anonimo ha detto:

    Sono felice che tu abbia deciso di non chiuderlo. Bol’shoe spasibo.

    passante

  7. razgul ha detto:

    Spasibo tebe. Vpravdu ty po-russki govorish’?

  8. anonimo ha detto:

    nemnoshko…

    ma molto molto nemnoshko
    :)

    passante

  9. razgul ha detto:

    Ja tozhe… )-:
    Ran’she ja govoril po-russki kak nastojashchij grazhdanin SSSR, no gody proshli, sejchas pochti vse zabyl, uvy…

  10. anonimo ha detto:

    eh già… gli anni passano. anche per me, che però non sono mai stato davvero in grado di parlare russo. Lo capisco un po’, ma non ho una vera pratica attiva. Quando ero giovane, in italia si trovava prasticamente solo il corso di Trushina (1 volume) e di russi veri manco l’ombra. Dopo un po’ mi demotivai. Però ora potrei ruiprenderlo: i russi viaggiano e la TV satellitare è facilmente ricevibile. Mmmm. sai che? Quasi quasi…

    passante

  11. razgul ha detto:

    Vozvrashchenie k russkomu jazyku! Dài, riprovaci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...