Storie di tortura nel Paese della merda

A chi (si) domanda dove andrà l’Italia, bisognerà rispondere che non andrà da nessuna parte.
(Sul Primo Amore)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Storie di tortura nel Paese della merda

  1. Cordless ha detto:

    E’ tristemente così. Speriamo si risorga però, che ci siano ipotetici uomini che “pestano merde” in azione nei loro tacchi pneumatici a guardarci dall’alto e a riscattare i nostri sogni. Che a pensarci bene non sono proprio sogni, ma cose normali che oggi chiamiamo sogni perchè sembrano così lontane le conquiste recenti che finiamo per scambiarle per qualcosa di etereo, lontanissimo.

  2. razgul ha detto:

    E’ così, i tempi sono tali che il livello minimo di decenza è diventato una pretesa utopistica ed esagerata.

    (L’uomo che pesta le merde è uno dei miei personaggi preferiti di sempre.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...