Funebre, di Tiziano Scarpa.

*

Molto ma molto ma molto interessante, quantunque – temo – solo per i russisti più fanatizzati: il dizionario del Жаргон падонков, ovverossia lo scumbags’ internet slang (ma tutto il sito in generale è estremamente interessante).

*

Finalmente è in libreria il terzo numero della nostra rivista: si intitola Il vitello d’oro e secondo il mio umile parere è venuta una figata pazzesca. Qui si trovano tutte le informazioni per acquistarla, più l’indice più un assaggio dell’editoriale.
Questa qui sotto è la copertina. Niente male, nevvero?

Sono 15 euro per più di duecento pagine con riproduzioni a colori. Fatevi un piacere, anche solo per provare, regalatevene una copia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a

  1. Cordless ha detto:

    Dovrebbe arrivarmi fra poco.

  2. razgul ha detto:

    Wow! Grazie a nome di tutta la redazione!

  3. misiasays ha detto:

    bella sì. vedo che c’è anche un articolo di latouche…uao.

  4. razgul ha detto:

    Prima di tutto tolgo ‘sta foto penosa del gatto kamikaze. Per favore. Elwin, evita di postare nei miei commenti foto (di dubbio gusto) per pubblicizzare robe fasciste e antisemite.

    Poi vorrei capire perché se mi faccio un po’ di pubblicità, una volta tanto, improvvisamente Ilprimoamore.com scompare dalla faccia della Rete, lasciando oltretutto il mio post sguarnito della fotografia… C’è una correlazione, tra i due eventi? Mi porto sfiga da solo?

  5. Cordless ha detto:

    Io vedo sia il link che la foto, vado a cancellare il gatto anch’io.

  6. razgul ha detto:

    (Adesso è tornato tutto a posto, meno male, forse il server del Primoamore era andato in pausa-caffè…)

    Cordless: sono contento che tu ti sia fatta mandare la rivista, spero che ti piacerà. (-:

    Misia: sì, c’è un lungo articolo di Latouche molto molto interessante. Anche controverso, per quanto mi riguarda, ma decisamente ricco di stimoli a mettere in moto pensieri e riflessioni.
    Però mi sento di segnalarti anche “Denti di ferro” di Irene Campari, una dettagliatissima (e angosciante) inchiesta sulla logistica, nuovo vitello d’oro del pensiero e della prassi neoliberista.

  7. Cordless ha detto:

    La rivista è bellissima, veste grafica foto e soprattutto gli articoli. “Lettera alla madre” è stato un colpo allo stomaco, mi ha commossa alle lacrime. In un solo giorno ho già letto più della metà. Bravissimi di cuore:)

  8. razgul ha detto:

    Grazie grazie (-:

  9. militante ha detto:

    è davvero una bella rivista. per il momento l’ho appena assaggiata ma appena avrò tempo leggerò altri articoli. merita davvero un’ampia diffusione.. magari do notizia nel mio blog anche se sono ai minimi storici di accesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...