Caro Babbo Natale,

torno a scriverti dopo tanto tempo. Spero che ti ricordi ancora di me: sono passati quattro anni – quasi un’era geologica – dall’ultima volta che mi sono rivolto a te. Allora non sono stato molto fortunato: forse la letterina non ti è arrivata, forse ti è arrivata in ritardo, non lo so, fatto sta che nemmeno una delle mie richieste è stata esaudita. Devo dire che la cosa mi ha fatto stare molto male. Ma come? mi son detto, Babbo Natale fa vincere sempre i cattivi, e carbone negli occhi a quelli buoni? Non può essere.
Così ho deciso di darti un’ultima chance. Dopodiché, se anche questa missiva andrà perduta nel buco nero tra Milano e Rovaniemi o nel buco nero della tua coscienza, ci metterò una pietra sopra e cercherò di procurarmi gli oggetti dei miei desideri innocenti con altri mezzi. Anche feroci.

Devi sapere, Caro B.N., che le cose qui vanno malissimo. Ormai non ascolto nemmeno più il notiziario fino alla fine; sfoglio il giornale con irritazione, lo accartoccio e lo getto via con rabbia; non riesco neanche più ad articolare un discorso, perché ho capito che le bestemmie pure e semplici bastano ampiamente a esprimere l’essenza di ciò che provo.
Poiché vivo in un tempo privo di vigore, corto di visione e caloroso come una liceale dell’alta borghesia, mi auto-limiterò e non chiederò l’impossibile. Per esempio non pretenderò più come facevo da ragazzo – si sa, una volta la gioventù era massimalista – la fine di tutte le guerre. Esigerò soltanto il minimo indispensabile.

Questi sono i miei modesti desiderata per questo natale e per l’anno che viene:

1) lo scioglimento di quella mafia gerontocratica, meschina, perversa e oscena che va sotto il nome di Chiesa cattolica e che da quasi due millenni per mano di vecchi grinzosi e crudeli amministra la paura della morte e gestisce il business del dolore (dolore e morte: due cose in cui si è specializzata e che, all’occorrenza, somministra volentieri e generosamente)
[1B) già che ci sei, potresti eliminare anche tutti gli altri monoteismi]

2) con processo chimico inverso, il ricompattamento dei ghiacci artici con conseguente fine dell’emergenza estinzione per gli orsi polari

3) la comparizione di Dio davanti a un tribunale speciale internazionale: a differenza di quanto i suoi portavoce dicono che accada a casa sua, avrà diritto a un giusto processo, potrà avvalersi di un avvocato difensore e l’eventuale condanna avrà una valenza puramente simbolica. In cambio dovrà spiegarci molte cose, a partire dall’esistenza della morte e del dolore

4) che gli elettori del paese per ora più potente del mondo – gente piriforme con le reebok, secondo la geniale definizione di Bill Bryson – si decidano a scegliere un presidente migliore dell’attuale (a cui auguro di cuore tutta una serie di cose che non posso trascrivere perché non vorrei finire in qualche carcere segreto della Cia); non dovrebbe essere un’impresa difficile nemmeno per dei decerebrati come loro

5) che il pianeta Terra si trovi in uno stato d’emergenza climatica e che le sue condizioni siano gravissime lo sanno ormai tutti tranne quelli dell’Istituto Leoni (cercalo su internet e fatti due risate); ora, mi rendo conto caro Babbo N. che questo problema supera abbondantemente le tue forze, infatti non ti chiedo di risolverlo, mi piacerebbe soltanto che i capi di governo la smettessero di cincischiare e che le persone, stanche di assistere a balletti inutili come quello di Bali, minaccino rivoluzioni giacobine e bolsceviche con ghigliottine e fucilazioni a gogò se non si farà subito qualcosa di serio
[5B) casomai non dovesse funzionare, le rivoluzioni mi stanno più che bene]

6) un theremin

7) una budenovka in previsione delle eventuali rivoluzioni (mi piacerebbe abbinarle una tachanka, ma mi rendo conto che è una pretesa eccessiva)

8) lo sterminio degli stronzi

9) "Il re è nudo" a chi se lo merita

10) pustole al naso dell’anima per i narcisisti

11) Piantala per favore Babbo Natale di sponsorizzare la nota multinazionale americana che produce la nota bibita marroncina che fa fare i rutti nonché altre cose molto più schifose

12) infine, ultima cosa ma non meno importante, un po’ di pace e di serenità ai miei cari: che stiano sani e forti, che riescano a risolvere i loro problemi e trovino ciò di cui hanno bisogno.

Caro B.N., ho finito: come vedi l’elenco è ragionevole quanto l’entità delle mie pretese. Non mi deludere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a

  1. tereso ha detto:

    eh, sì. il theremin però lo voglio anch’io.

  2. razgul ha detto:

    Facciamo un duo: io il theremin, tu le onde martenot (o viceversa). Repertorio al limite dell’inascoltabilità e contegno torvo sul palco. Ah, io naturalmente indosserò la budenovka.

  3. tereso ha detto:

    …e io ho ancora un vecchio cappotto dell’armata rossa che forse mi va ancora bene. ho anche il nome, preso a prestito dal duo di un amico: i “La volta che sono diventato triste”.

  4. militante ha detto:

    rinuncerei alla budenovka se avessi la sicurezza che il desiderio n. 1 andasse a buon fine.. ;)

  5. razgul ha detto:

    Io invece accetterei addirittura di ritardare l’esecuzione del punto 1 se mi si garantisse l’immediata applicazione di quanto chiesto al punto 5 (anche se in fondo basterebbe la semplice messa in atto del punto 8…).

  6. militante ha detto:

    effettivamente il punto 8) è omnicomprensivo.. eh! eh!

  7. georgiamada ha detto:

    auguri

    presepe
    Betlemme

  8. georgiamada ha detto:

    Ottimo condivido quasi in toto, però devo confessare che la richiesta numero 10 la trovo particolarmente creativa e mi piace un sacco
    geo

  9. razgul ha detto:

    @Geo

    :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...