Solidarietà totale e incondizionata a Turi

28 ottobre 2005 – Olanda. Condannato Turi, pacifista italiano
In Italia ancora in pochi lo conoscono. Si chiama Turi Vaccaro, è un pacifista nonviolento italiano, e ieri è stato condannato dal tribunale olandese di Breda a sei mesi di carcere e 750 mila euro di ammenda, che se non pagherà dovrà scontare con dodici mesi aggiuntivi di detenzione. La sua "colpa"? Il 10 agosto scorso, anniversario di Nagasaki, Turi è entrato nella base militare Nato di Wonsdrecht e ha preso a martellate, rendendoli inservibili, i comandi di due F16, aerei cacciabombardieri con capacità nucleari. Ha provocato danni per diversi milioni di euro.
Solidarietà a Turi è stata espressa in una conferenza stampa da Mauro Bulgarelli, deputato dei Verdi, da Luigi Malbarba, capogruppo al Senato del Prc, da Alfonso Navarra della Lega disarmo unilaterale, da Alex Zanotelli.Anche Vittorio Agnoletto, europarlamentare, ha espresso solidarietà al pacifista: "La condanna di Turi non ha tenuto conto dell'alto valore simbolico del suo gesto contro la guerra e contro l'utilizzo delle armi nucleari che rappresentano una minaccia per tutta l'umanità. Condivido la sua lotta per la denuclearizzazione dell'Europa e per il disarmo atomico unilaterale del nostro continente. Con altri eurodeputati porteremo la sua esperienza ed il suo significato al Parlamento europeo".
(Dal sito di 
Carta)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. Basteth ha detto:

    non credo che alla nato gliene freghi più di tanto del valore simbolico, altrimenti avrebbe agito e agirebbe tutt’ora in maniera diversa, tanto in iraq quanto a londra (vedi programma nucleare iraniano).

  2. anonimo ha detto:

    Qualche tempo fa mi beccai su radio popolare un’intervista alla compagna del Turi. Dis-armante la sua tranquillità e l’immagine da lei schizzata di un Turi pacifista, pacifico, meditativo,gandhiano. Pensa che si può fare con un martellino al posto giusto, senza assurdi spargimenti di sangue, bombe, bombette, armi di sorta. Un solo, piccolo, martello.
    Salud y libertad, Viol

  3. tollina ha detto:

    la guerra?
    ma che guerra?
    io gliel’avevo detto che non doveva giocare alla guerra…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...