Luglio 2001, luglio 2004. Tre

 

 

I. Girano coi sassi in tasca

 

Gli hanno sparato in faccia
ma era legittima offesa

Gli opinionisti del Corriere

mi hanno spiegato perché
chi scende in piazza
deve aspettarsi di tutto:
non è sbagliato urlare
dipende contro chi

Cosa vorrebbero i giovani
che già non hanno

Porci fetenti figli ingrati

luridi viziati bastardi

detto con rispetto

figli di puttana
sempre scontenti, incattiviti

girano coi sassi in tasca

E a tutti è dato
di diventare chiunque

Calciatori scrittori imprenditori
giornalisti stilisti artisti
dottoresse deputate ballerine
invece no, loro spaccano vetrine
sputano sulle mostrine
girano coi sassi in tasca

 

(30 aprile 2002. Naturalmente angeli, merli e galli – tutti gli animaletti e i santi spiriti della prima pagina – queste cose non le scriveranno mai, perché conoscono l’arte dell’understatement, lavorano di bisturi e sono persone rispettabili.)

 

 

II. Story of a bullet

 

Prima si sta a lungo
strette nel buio come feti ancora inesplosi

Poi si esce di colpo nella luce lo schiaffo ci scotta e già siamo in volo –
il nostro destino è scavato nell’aria

 

Non ci è dato di scegliere la rotta non ci è detto il motivo il bersaglio
che ci cavalchi un dio o un demonio

ciecamente noi si avanza

 

Fendendo il pulviscolo il tramonto colpiamo pietre gronde
imbocchiamo altri percorsi deviamo di lato scartiamo

Uno strappo un rimbalzo e via, lungo traiettorie inattese –

il metallo delle nostre teste già scintilla un grido di gioia

 

Noi piccoli pezzi noi cose noi briciole noi senza colpa

ci frega ogni volta

la stessa stupida credulità

 

Perché si sa che alla fine di ogni nostra corsa

nonostante i vortici i sassi in volo le correnti

colpiamo sempre il bersaglio previsto.

 

 

III. Sangue vivo

 

E ci siamo ingozzati, ci siamo ingozzati
pance piene di feste rabbiose
ce ne siamo andati per viali d’alberi

 

E litigavamo tra noi con furia
fino a non poter più trattenere i denti
dal morderci a vicenda i coglioni

 

È venuta la sera e ci ha sorpresi
ancora svegli – gli occhi sbarrati
e un sovrappiù aberrante

di sangue vivo

 

Sono venuti con lunghi bastoni
per portarci via – sono venuti –
e il nostro sangue sui termosifoni.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a

  1. elos ha detto:

    buon viaggio, tunga perpetrans, buon viaggio, dissipazione. Ti leggo. E Sento.
    Grazie per la voce. Quella di qui sopra e quella dei precedenti. Un abbraccio

    elos

  2. danderbit ha detto:

    Buon viaggio Razgul…

  3. mata63 ha detto:

    hey raz, non mi piace quando dici che il tentativo sarà fallito in partenza… o le scrivi convinto di farcela o meglio lasciare il portatile a casa. Cerca di divertirti, almeno un pò… Bacio. M.

  4. pippilotte ha detto:

    è vero … colpiamo sempre il bersaglio previsto … come luke skywalker in guerre stellari …

  5. Kabuki ha detto:

    che poi uno cerca sempre il momento giusto per intervenire e dirla qualcosa ma non lo trova e allora il momento giusto pare proprio quello del commiato. per un sorriso a una pagina che mi regala sempre buona lettura. e un po’ d’invidia per un viaggio che io, invece, non farò.

    .Chia.

  6. steu ha detto:

    buon vento, tunga. che la macaja ti sia leggera.

  7. perlarara ha detto:

    Goditi la nostra terra!
    Nell’attesa di un incontro fra bloggers…

  8. annabell ha detto:

    Buon viaggio, Raz. sei già in terra apuana? quanto ti fermi lì? vediamo di organizzare davvero il rendez vous tra bolggers apuani, per cantare sotto la luna.
    ciao ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...