Parigi, aprile 1992

Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io
fossimo presi per incantamento,
e messi in un vasel ch’ad ogni vento
per mare andasse al voler nostro e mio,

 

sì che fortuna od altro tempo rio
non ci potesse dare impedimento,

anzi, vivendo sempre in un talento,
di stare insieme crescesse ‘l disio.

 

E monna Vanna e monna Lagia poi
con quella ch’è sul numer de le trenta
con noi ponesse il buono incantatore:

 

e quivi ragionar sempre d’amore,
e ciascuna di lor fosse contenta,
sì come i’ credo che saremmo noi.

 

Dante, Rime, IX

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

17 risposte a

  1. razgul ha detto:

    A scanso di equivoci, io sono quello con il cappello.

  2. pornobarman ha detto:

    sei davvero a Parigi?

  3. razgul ha detto:

    Nella foto sì. Adesso purtroppo no.

  4. orsarossa ha detto:

    ..il lisergiko sta alla burrasca quanto il tuo cappello ai miei ricordi di parigi-anch’io la’ comprai un bellissimo copricapo in place de l’alegrie..ricordo il quartiere ebraico ..marianne..montmarte di notte..un ristorante creolo con una creola bellissima..la libreria col gatto…notti fumose a parlare parlare parlare..scritti versi bellissimi su un muro nella metro..sono ancora la’ per i parigini che vanno di fretta a comprare la baguette..buon giorno raz…anche il mio mare e’ in tempesta.. ah!!!paris..paris..oggi faccio il turno di pomeriggio.
    Sicuramente una giornata di cacca.
    un abbraccio orsarossa

  5. orsarossa ha detto:

    P.S..ci avrei scommesso sul fuoco ke eri quello col cappello !!!

  6. anonimo ha detto:

    Ma è lo stesso viaggio in Francia in cui in un supermercato bretone guardavi gli scaffali del reparto dolciumi con un’ espressione così commossa che una madame ti volle regalare del cioccolato ?

  7. anonimo ha detto:

    sembri lenin il 13 agosto 1917!

  8. anonimo ha detto:

    sembrr cuccureddu travestito da john lennon…

  9. razgul ha detto:

    Allora, questo è Cuccureddu:

  10. razgul ha detto:

    …John Lennon lo sanno tutti che faccia aveva, mentre questo è lo scrivente:Non mi sembra di somigliare così a Cuccureddu.

  11. razgul ha detto:

    Per Orsa: da cosa l’avevi capito, che ero io il cappelluto?Per PochtaDukhov: no, in Bretagna c’ero stato l’estate precedente, da solo. Un giorno, in un impeto di narcisismo infantile, scriverò una storia anche di quel viaggio iniziatico. Anzi, l’ho già scritta anni fa, ma a rileggerla fa abbastanza schifo.Per Ottobre: nonostante la calvizie di Lenin?

  12. iuna ha detto:

    devo dire che sei uguale alla foto sulla prima pagina del blog…a parte la barba!
    :)

  13. polyrock ha detto:

    chi sei di quelli che scrivono su nazione indiana? se si può dire…
    bellissima la foto da bimbo.
    Ciao e buona scrittura:)

  14. anonimo ha detto:

    ma lenin ad agosto rifioriva! i capelli ha cominciato a perderli sul serio a metà novembre…

  15. razgul ha detto:

    Per Polyrock: “Ciao e buona scrittura” è una frase bellissima da dire e da ricevere!Per Iuna: ‘azz’, in effetti noto solo ora che nelle due foto ho la stessa pettinatura! Pazzesco!Per Ottobre: ma l’hai mai vista tu la foto di Lenin coi boccoli che gli spuntano dal cappello?

  16. anonimo ha detto:

    si, era il suo periodo yiddish.

  17. VictoriaLewis ha detto:

    John Coltrane, Dante e Leopardi: ce n’è abbastanza perché ripassi di qua. A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...