Giornata di (im)puro abbrutimento, sul lavoro. Il mio nuovo collega pakistano dà del mafioso al mio collega siciliano, che s’incazza e gli domanda “Che? Allora in Pakistan son tutti terroristi?”. Risposta: “Sì”. Una terza collega propone la propria soluzione finale: manco a dirlo, una bella bomba atomica sugli arabi. Fa caldo, la vita è dura, la gente fa schifo e berlusconi ci sta per fottere un’altra volta.
Sono riemerso alla vita solo questa sera, anche grazie al grande Jacques…

Ah, se avete dieci minuti, questo è buono. Genna su Carmilla introduce un interessante necrologio critico sul finalmente defunto Ronnie Reagan: “Se ne è andato uno stronzo. Ronald Reagan, attore avvizzito e presidente con disordini neurologici, all’età di 93 anni ha lasciato il pianeta ed è sceso giù, ai piani bassi…” (Continua qui)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

14 risposte a

  1. beat ha detto:

    possiamo solo sperare che non ci fotta, almeno stavolta, anche se, chissà come mai, hanno liberato gli ostaggi italiani a 4 giorni dal voto. e neanche si vergognano.

  2. toschina ha detto:

    che bello qui! anche il pos! beh! il pakistano ha risposto adeguatamente…quella della bomba..stendiamo un velo pietoso! hai ragione, la gente fa schifo (non tutta x fortuna..) xchè è qualunquista e superficiale…non mi stupisco che berlusconi abbia vinto e ri-vincerà le elezioni! e solo xchè vogliamo farci fottere…sei tornato bambino?? BO.

  3. pippilotte ha detto:

    qui sei proprio un bel tunghino , ti piace dare un immagine seria di te (posti foto dove sei sempre serio ) poi son convinta che quando sciogli le briglie sei il più cazzaro di tutti .
    che dire se non ci fossero i luoghi comuni non ci sarebbe aggregazione graggi e porche madonne . io invece sono faccia d’angelo ma la mia medaglia è un 5 il condotta al liceo

  4. sedicinove ha detto:

    sembri alfredino rampi (te lo ricordi?) un po’ più all’ostia. che strano vederti senza barba.

  5. razgul ha detto:

    Per BO: in realtà da bambino ero troppo maturo. Crescendo sono progressivamente sprofondato in uno stato di totale, disarmata immaturità. Perciò la foto rappresenta non il mio habitus corporeo attuale, bensì quello mentale.Per Pippi: io di solito sono serissimo e gli amici mi dicono che sono un cagacazzo con tendenza al rigorismo calvinista (anche se personalmente ho sempre rifiutato la teoria della predestinazione). Il massimo a cui sono arrivato è stato l’8 in condotta. Siccome era l’anno della maturità vale di più, secondo te?Per Sedicinove: quand’è che ci vediamo? Mi manchi!Alfredino: cazzo, ero piccolo, ma me la ricordo, la faccenda: ci son stato tanto male, all’epoca…

  6. toschina ha detto:

    ehehe!! allora siamo in due…io spero che la bambina che è in me non muoia mai, mai…;)
    sei stato al passo del cerreto? e da quali lidi?? beh! dai, vicino a casa tua ce ne saranno altri..no?..di passi….BO.

  7. razgul ha detto:

    Be’, visto che abito a Milano di passi a portata di voglia non ce n’è tanti… (a parte i boschi del Parco del Ticino, vero Eden della mia infanzia).E’ più facile che muoia il mio corpo adulto, piuttosto che la mia mente da bambino pirla.

  8. pippilotte ha detto:

    lidi Ferretiani …
    caro tunghi 8 in condota hum … che dire … e alla maturita ?
    pippi

  9. pippilotte ha detto:

    JAQUES BREIL , SONO DA AMICI ORA E LO STIAMO ASCOLTANDO , CHE COINCIDENZA …ADESSO C’è AMSTERDAM !

  10. sbiadita ha detto:

    hai cambiato la foto, che bella questa.. ispira proprio serenità..un bacio, *combattente*, a presto!

  11. razgul ha detto:

    …”Dans le port d’Amsterdam
    Y a des marins qui boivent
    Et qui boivent et reboivent
    Et qui reboivent encore
    Ils boivent à la santé
    Des putains d’Amsterdam
    De Hambourg ou d’ailleurs
    Enfin ils boivent aux dames
    Qui leur donnent leur joli corps
    Qui leur donnent leur vertu
    Pour une pièce en or
    Et quand ils ont bien bu
    Se plantent le nez au ciel
    Se mouchent dans les étoiles
    Et ils pissent comme je pleure
    Sur les femmes infidèles…”

  12. anonimo ha detto:

    c’est la chanson que je préfère … de breil … anche ne me quites pas però … mi fa strizzare il cuore

  13. anonimo ha detto:

    breil è l’orologio ….-:)

  14. anonimo ha detto:

    pippilì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...