Iersera. Discorsi buttati lì un po’ a casaccio intorno a un tavolo. Si parla di televisione, e a me arrivano parole, espressioni totalmente aliene. “Chihuaha”, “le velone…”, la pubblicità della Smirnoff Ice…
Chiedo spiegazioni: “Cos’è Le Velone?”. “Mah, è un programma del cazzo dove ci sono degli ultrasessantenni vestiti da supergiovani che fanno delle cose, poi uno viene eliminato…”. “Fisicamente?”. “Ma no, scemo, viene scartato, e ogni tanto compare il gabibbo…”. “Il gabibbo?”. “Sì, che prende un po’ per il culo tutti”. “Che trasmissione del cazzo! E poi, ‘sti vecchi, ma che mancanza di rispetto per la vecchiaia, che mancanza di dignità verso sé stessi…”. “Eh sì, è proprio una trasmissione del cazzo!”. “E allora perché la guardi?”. “Ma sai, è che a volte ti metti sulla poltrona e la tele ti risucchia il cervello…”. “Ma allora non accenderla, non guardarla… Secondo me, guardare robe del genere è come farsi ricoprire di merda i capelli!”. “Eh…”. “Eh, ma vendetela, ‘sta televisione!”.
Si cambia discorso. E io me ne resto lì, sentendomi all’improvviso un corpo estraneo… Gli altri sanno che non ho la televisione. Chissà, forse penseranno che su queste cose io sia un talebano noioso e un arrogante che si sente superiore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. vobla ha detto:

    ci sono dei rarissimi momenti in cui la televisione mi ha fatto sentire parte di qualcosa a cui, almeno fisicamente, non ho partecipato. Venerdì sera, mentre alla radio un’ampia serie di lobotomizzati da internet (non dimentichiamocene!) sparavano un sacco di cazzate, torno a casa, per sbaglio schiaccio il tastino del telecomendo, e di colpo sono proiettata in una realtà che non conoscevo, nonostante le cronache dei partecipanti. e ti assicuro che la solitudine della mia sala buia ha scatenato tutto il disgusto, la rabbia e l’odio come non avrebbe mai potuto fare la sala di un cinema.
    Pensala come vuoi, ma certe emozioni non riesco a condividerle.

  2. pollywood ha detto:

    vabbè dai velone nonostante tutto non riesco a vederlo nemmeno io… è come se non esistesse!

  3. anonimo ha detto:

    E’ orrendo ascoltare le segretarie pendolari commentare Velone sul treno (del genere “Ma hai visto quella 92enne così vivace” “Hai visto la sciura Maria di Melzo che figura di mmm…enta?”).

    Aiuto!

    Gabi (che quella roba non la vede).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...