Archivi categoria: Scrivere

Traguardo

Sì, traguardo.

Pubblicato in Scrivere | Lascia un commento

In valle reducta

Nella valle nereggiano le notti velieri il cosmo non è che uno spolvero di luci fari di macchine perse sui muri di vecchie case deserte lampioni tane di gatti tignosi reti sfondate ragnatele ruggine teglie di pasta avanzata e roveti … Continua a leggere

Pubblicato in Scrivere | Lascia un commento

Settembre

A Remo È meglio crepare nel sole o in un giorno di pioggia Una scia che si spegne nel cielo azzurrino e non lascia traccia nella storia Di collina in collina il vecchio celta portava sacchi d’erba tagliata uno per … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Scrivere | Lascia un commento

Speranze avventizie morteposticipi mi aggrappo a fedinfanti e dee madonne invoco una salvezza spinacristi e mi innamoro della vita intera persino del suo sterco anche la merda in limine mortis ha un buon profumo

Pubblicato in Poesia, Religione, Scrivere | Lascia un commento

Nel mio lacero collo infileresti il tuo dito profumato buon Gesù caveresti con l’unghia tua santa la spina Signore verresti a portar mattino? Mi basta una carezza e io sarò salvato

Pubblicato in Poesia, Religione, Scrivere | Lascia un commento

2013 meno 2003 uguale 10 anni

Oggi il mio blog compie dieci anni (qui il primo post). È stupefacente, ma in un certo senso è anche orribile. Se non altro per l’inesorabile progressione cronologica. Avevo all’epoca – ancora per poco – meno di trent’anni. Ora, tra … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Scrivere | Contrassegnato , | 5 commenti

Bruciare in rete

La situazione imporrebbe un gran bla bla di politica, lo so. Proprio per questo evito come la peste di parlare a caldo (e a vanvera) delle elezioni e parlo piuttosto dell’onore con cui, grazie alla generosità del suo artefice Francesco … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Scrivere | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Il manesco Alcibiade e la nuova vita del mio libro

«Alcibiade era un ammiratore appassionato di Omero. Un giorno si presentò in una scuola elementare e chiese un canto dell’Iliade: quando il maestro gli rispose di non avere nulla di Omero, Alcibiade gli sferrò un pugno tremendo e se ne … Continua a leggere

Pubblicato in Diario di un'insurrezione, Scrivere | Contrassegnato , , , , | 5 commenti

Diario di un’insurrezione

Non sono abituato a farmi pubblicità, se mi ci metto provo una sensazione strana e finanche un po’ sgradevole, una specie di imbarazzo misto a vergogna mista a senso di colpa. Comunque stavolta l’occasione è davvero lieta e ricaccio volentieri … Continua a leggere

Pubblicato in Diario, Il lavoro della memoria, Militanza, Polis, Scrivere | Contrassegnato , , | 1 commento

I soldatini di Dio

Erano i soldatini di Dio marciavano sparsi come denti nella bocca di vecchie signore Tieni – si dicevano l’un l’altro – prendi un po’ di carne un po’ di vino fumavano scrivevano lettere veniva la sera e poi il mattino … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Religione, Scrivere | Lascia un commento